Thursday, September 22, 2011

Cosa significa essere un uomo...

Finalmente ho finito di leggere un romanzo “Un uomo”, scritto da Oriana Fallaci. Mi ci è voluto del tempo perché l'ho letto sul bus al lavoro. Il romanzo racconta la storia di Alexandros (Alekos) Panagulis (1939-1976), rivoluzionario, leader della Resistenza contro la dittatura dei colonelli in Grecia (anni sessanta e settanta), eroe nazionale greco. È una storia di un ribelle solitario, chi credeva possibile cambiare il mondo.
Dopo il colpo di stato in aprile 1967 Panagulis entrò nella resistenza contro il regime militare. Con i suoi collaboratori pianificò l'omicidio del dittatore Georgios Papadopoulos in agosto 1968. L'attentato fallì. Panagulis fu arrestato e condennato a morte. Grazie alle pressioni della comunità internazionale la sentenza non fu eseguita. Panagulis fu tradotto nel prigione militare. Tentò di scappare qualche volta. Fu chiuso in una cella isolata, seminterrata di 2 metri per 3 con una piccola anticamera.
Grazie all'amnistia, fu liberato nel 1973. Nel 1974 la giunta abdicò. Pangulis si presentò alle elezioni e fu eletto deputato di Atene. Proseguò la sua lotta, cacciò ai politici che avevano collaborato con il regime. Fu oggetto di pressioni e di minaccie di morte dopo l'inizio delle pubblicazioni del dossier relativo agli agenti di sicurezza del regime.
Il 1 di maggio 1976 Panagulis rimase vittima di un misterioso incidente automobilistico. L'inchiesta ufficiale affermò che si era trattato soltanto di un errore di Panagulis.
In “Magazine litéraire” Marc Kravetz ha scritto che “Un uomo è un “romanzo ideologico, romanzo-verità, romanzo sul potere e l'anti-potere, romanzo classico, romanzo moderno, romanzo d'amore, romanzo miracolo”.

Oriana Fallaci (1929-2006)
una scrittrice e giornalista italiana, la prima donna in Italia ad andare al fronte – fu corrispondente in Vietnam e durante la guerra pakistano-indiana. Ha fatto le interviste ai più importanti personalità della politica. Ha venduto venti milioni di copie dei suoi 12 libri in tutto il mondo.
Fallaci conobbe Panagulis il 21 agosto 1973, quando lui uscì dal carcere. Diventerò la sua compagna di vita fino alla morte di lui. “Un uomo” è stato pubblicato nel 1979. È stato venduto in 3,5 milioni di copie.

In “Intervista con la storia” Fallaci ha chiesto Panagulis:
– Alekos, cosa significa essere un uomo?
La risposta venne:
– Significa avere coraggio, avere dignità. Significa credere nell'umanità. Significa amare senza permettere a un amore di diventare un'àncora. Significa lottare. E vincere.


Questo testo può essere letto anche in polacco
Share:

0 komentarze:

Post a Comment